martedì 21 febbraio 2017

Narrazioni di Sé che aiutano.


Esperienze di Counseling Narrativo:
scrivere per comprendere malesseri e disagi.
per informazioni: cicerimariangela@gmail.com

 
 
Nell’esperienza di Counseling Narrativo, ciò che si sperimenta è la capacità di raccontare e definire una situazione, un contesto, un episodio, vissuti come problematici con la finalità di trovare un senso e una soluzione che faccia stare meglio.
Ciò che viene attivata, mediante la comunicazione scritta, è la possibilità di rileggersi e ridefinire i confini di una situazione, sostituendo aggettivi, parole, verbi, in modo da dare il massimo significato a quanto si sta raccontando.
In pratica si costruisce la vicenda attraverso piccole tessere di un puzzle (il problema che vogliano narrare) e proprio come nel caso in cui si dovesse ricostruire un quadro, un’immagine, si attivano risorse utili a comprendere quale sia la strategia migliore per dare una visione completa e reale di quanto si sta narrando.
Ogni vocabolo, letto e riletto, a volte sostituito, assume un significato diverso, si colora o decolora di emozioni, alimenta o affievolisce rabbia, paura, insicurezza, mettendo in secondo piano la vicenda vissuta nel suo passato  ri-tratteggiandola nel presente con colori e parole nuove, ma anche con sensazioni, percezioni, significati diversi.
Rivivendo il passato e collocandolo nel presente è possibile intravedere soluzioni fino ad ora nascoste, passi verso la soluzione già fatti, ma non ancora consapevolizzati, oppure tentativi falliti che hanno lasciato addosso la sensazione di perdita, smarrimento, inadeguatezza e che visti in chiave narrativa, mostrano tutta la loro parzialità.
Ogni volta che raccontiamo qualcosa, scopriamo qualcosa di noi.
Scrivere è sempre un viaggio verso lidi che, al momento della partenza, potremmo non sapere neppure che esistono.
Scrivere può mostrare percorsi diversi, suggerire comportamenti diversi, ma soprattutto può farci «vedere» come sentiamo di essere, come immaginiamo di relazionarci, come immaginiamo di essere visti e giudicati.
Il modo in cui decidiamo di parlare di noi, nella scrittura, permette di connotare anche la modalità in cui percepiamo la realtà che ci circonda e, nei casi in cui questa non corrisponde alle nostre aspettative, immaginarla diversa, in modo da tentare di cambiarla.
 
 
Copyright © 2016 Mariangela Ciceri  - L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via e-mail, saranno immediatamente rimossi 

Nessun commento:

Posta un commento